Il modello del Distretto Circolare Verde

The District Circluar Model

NextChem, società del Gruppo Maire Tecnimont per la transizione energetica, ha sviluppato un modello di “Distretto Circolare Verde” che integra le tecnologie per la decarbonizzazione e il riciclo, riducendo l’incenerimento e lo smaltimento in discariche:

  • Upcycling dei materiali plastici post-consumo recuperabili: La tecnologia MyReplastTM consente di riciclare i rifiuti platici producendo materiali polimerici riciclati di alta qualità in grado di sostituire i polimeri vergini di origine fossile.
  • La tecnologia di riciclo chimico consente di produrre idrogeno, metanolo, etanolo - componente fondamentale della chimica - senza avvalersi di fonti fossili ma partendo da frazioni di rifiuti non riciclabili, riducendo l’impronta carbonica siti industriali tradizionali.
  • Applicazione della tecnologia dell’elettrolisi per produrre idrogeno verde, la tipologia di idrogeno più sostenibile.
The District Circluar Model

La nostra soluzione tecnologica per il riciclo chimico consente di produrre chemicals circolari e carburanti low carbon partendo da rifiuti plastici e frazioni secche di rifiuti urbani. La soluzione tecnologica di NextChem consente di ottenere gas di sintesi attraverso la conversione chimica dell’idrogeno e del carbonio contenuti nei materiali plastici post-consumo e nella frazione secca dei rifiuti, con un processo di ossidazione parziale seguito da una successiva fase di purificazione senza emissioni inquinanti nell’atmosfera. I gas di sintesi ottenuti, con un elevato livello di idrogeno e carbonio ma senza idrocarburi, possono essere considerati “gas circolari” perché provengono da materiali post-consumo recuperati mediante riciclo chimico. Con questa soluzione NextChem sviluppa un modello che può essere realizzato già oggi, con tecnologie comprovate e sostenibilità economica. La valorizzazione dei rifiuti è parte integrante della strategia di transizione energetica, che non può essere separata dalla chimica green.

Il modello di Distretto Circolare di NextChem è particolarmente adatto per il recupero verde delle aree industriali dismesse basate su materie prime di origine fossile, sostituibili con materie prime derivanti da fonti rinnovabili e circolari.

I vantaggi

Aumento del tasso di riciclo. Riduzione dell’incenerimento e dell’uso delle discariche. Sostituzione delle materie prime di origine fossile con riduzione delle emissioni di CO2. Diminuzione delle importazioni di sostanze chimiche industrialmente strategiche.

Scopri di più sul sito del Distretto Circolare Verde: https://www.distrettocircolareverde.it

Contributo alla decarbonizzazione e riconversione green di siti industriali brownfield. Applicazione innovativa delle tecnologie per la transizione energetica già cantierabili (Italia prima in Europa).