PLA

La graduale sostituzione della plastica fossile con le bioplastiche in alcuni mercati è già in corso, trainata dalla legislazione e dalle richieste del mercato. Stiamo sviluppando progetti soprattutto relativi alle plastiche biodegradabili (una delle questioni fondamentali nel ciclo di vita delle bio-plastiche), come quello sull'impianto di produzione di lattide (precursore del PLA) derivato dallo zucchero.

NextChem e MET Development, hanno firmato un accordo con MC TAIF JSC (TAIF) per co-sviluppare un nuovo impianto di polimeri biodegradabili nella Repubblica del Tatarstan (Federazione Russa), utilizzando il know-how di NextChem e le capacità di project development di MET Development.

TAIF è la più grande società di investimenti nel settore industriale in Tatarstan, attiva nei settori oil & gas, chimico, petrolchimico ed energia. NextChem sarà selezionata per fornire la propria expertise e il proprio know-how nelle attività di FEED (Front End Engineering Design) ed EPC per la realizzazione dell'impianto di biopolimeri.

Inoltre, NextChem si è aggiudicata un contratto da Total Corbion PLA, una joint venture al 50% tra Total e Corbion, per realizzare un Front End Engineering Design per un impianto di 100.000 tonnellate annue di Acido Polilattico (PLA) a Grandpuits, Francia.

L’impianto, che dovrebbe essere operativo nel 2024, sarà il primo del suo genere in Europa. Potrebbe rendere Total Corbion PLA il leader di mercato a livello mondiale di PLA, già ben posizionato per soddisfare la domanda in rapida crescita di resine Luminy® PLA.